A lezione dai maestri: la crisi della democrazia spiegata da Bassani

Nel tabellino dell’arbitro a fine partita risultano soltanto i marcatori e non gli assistman. Eppure dovrebbero comparire entrambi perché il merito del gol va diviso in egual modo. Mentre scrivo queste parole ripenso all’assist di Rui Costa a Shevchenko per il gol contro il Real Madrid in una partita di Coppa Campioni del 26 novembreContinua a leggere “A lezione dai maestri: la crisi della democrazia spiegata da Bassani”

La piovra del ricatto vaccinale estende i suoi tentacoli su Messina

In un modo o nell’altro, in barba allo stato di diritto e alla nozione di scienza, tutti dovranno vaccinarsi. Non potrà esimersi nessuno perché così vuole il Governo Supremo. La scienza è ormai inglobata nell’ideologia e perciò degradata a mera superstizione, mentre la nozione di diritto è divenuta puro arbitrio. Il 30 settembre la GazzettaContinua a leggere “La piovra del ricatto vaccinale estende i suoi tentacoli su Messina”

Soldi dal Governo a tv e giornali per reprimere il dissenso: il caso siciliano del “protocollo M”

L’uomo postmoderno è governato in ogni istante della sua vita dai numeri. Aliquote, percentuali, spread erano gli spettri che si aggiravano in tutto lo Stivale prima dell’era Covid. Oggi sono passati in secondo piano perché sono altri i numeri che amministrano il modus vivendi di ognuno di noi. Questi dati sono erogati con modalità differenti,Continua a leggere “Soldi dal Governo a tv e giornali per reprimere il dissenso: il caso siciliano del “protocollo M””

L’eternità dell’arte come trait d’union tra Caravaggio e Bonaccorso

La splendida anima d’artista che risponde al nome di Lelio Bonaccorso ha da poco terminato l’ultima delle sue pregevolissime fatiche. Il suo nuovo fumetto, il quale preferirei definirlo come una vera e propria opera d’arte, non lo vede accompagnato stavolta dal suo fedele compagno di avventure ericino Marco Rizzo – altra grande anima del fumettoContinua a leggere “L’eternità dell’arte come trait d’union tra Caravaggio e Bonaccorso”