Gli antifascisti del lasciapassare si rassegnino: il fascismo è morto nel 1943

Ecco l’ennesima prova che all’inferno si scende a piccoli passi. La meravigliosa manifestazione di Piazza del Popolo di sabato, la quale ha raccolto più di ottantamila persone, è stata abilmente squalificata tramite l’utilizzo di infiltrati e personaggi dalle storie parecchio torbide. Credere ai proclami di Forza Nuova è anacronistico e banale, d’altronde il fascismo èContinua a leggere “Gli antifascisti del lasciapassare si rassegnino: il fascismo è morto nel 1943”

Le fiamme della ribellione divampano lungo lo Stivale

L’Italia s’è desta! Centinaia di migliaia di persone si sono ritrovate nelle piazze di tutta Italia per continuare a manifestare il loro dissenso nei confronti dei provvedimenti dragoniani. L’eroico discorso del vicequestore Schilirò in piazza San Giovanni a Roma ha risvegliato dal torpore numerose categorie di lavoratori ormai stanchi di essere vessati dalle nuove politicheContinua a leggere “Le fiamme della ribellione divampano lungo lo Stivale”

Boris Johnson dice no al Green Pass: una lezione di civiltà d’oltremanica

Mentre la grigia e belante massa italica chiede a gran voce un’estensione ancora più avvilente del Green Pass, in Gran Bretagna quest’ultimo viene gettato nel dimenticatoio da tutto il Parlamento britannico. Il certificato verde che annichilisce le libertà dei cittadini italiani e francesi, non verrà adottato nel Regno Unito. Il governo d’oltremanica aveva pensato adContinua a leggere “Boris Johnson dice no al Green Pass: una lezione di civiltà d’oltremanica”

All’inferno si scende a piccoli passi

Resta da chiedersi il perché di una discesa verso l’abisso così tremenda, ma non dovremmo sorprenderci troppo. La miseria della natura umana si è svelata per intero durante questo periodo e sicuramente si scenderà ancora più in basso. Ma in punta di piedi, senza far troppo rumore. Perché all’inferno si scende a piccoli passi.

Li abbiamo fatti neri!

Se in quel 13 novembre del 2017 mi avessero detto che avremmo vinto l’Europeo davanti a sessantamila inglesi in assetto da guerra, avrei sicuramente mandato a quel paese il santone di turno. Invece è tutto vero. Quattro anni dopo la devastante umiliazione milanese, la Nazionale è tornata a dimostrare il suo valore battendo avversarie blasonateContinua a leggere “Li abbiamo fatti neri!”

“Perché falliremo”: introduzione al regime sanitocratico

“Perché guariremo. Dai giorni più duri a una nuova idea di salute”. Il titolo dell’ormai celeberrimo scritto ideologico del ministro della salute Roberto Speranza nasconde una chiave di lettura del futuro ormai ben delineato davanti ai nostri occhi. Questo libro, edito da Feltrinelli, è stato pubblicato per la prima e unica volta nell’ottobre del 2020.Continua a leggere ““Perché falliremo”: introduzione al regime sanitocratico”

L’ambasciata USA lancia l’allarme: “Non viaggiate in Italia, rischio Covid e terrorismo”

Quando non bombardano fisicamente, lo fanno in modo telematico. Il comunicato proveniente dagli uffici dell’ambasciata americana in Italia ha un retrogusto amaro che dà ragione a chi sostiene che questo governo sta letteralmente demolendo il nostro Paese. “Non viaggiate in Italia per il Covid-19, esercitare una maggiore cautela a causa del terrorismo” U.S. Embassy 20/04/2021Continua a leggere “L’ambasciata USA lancia l’allarme: “Non viaggiate in Italia, rischio Covid e terrorismo””

Speranza chiude (nuovamente) l’Italia con “l’animo sereno”: ecco la banalità del male

L’intervista rilasciata dal ministro Speranza al Corriere della Sera di oggi rappresenta perfettamente ciò che la Arendt definì come “la banalità del male“. Speranza non è di certo una persona sadica o perversa, anzi, è spaventosamente normale. Chiude, chiude, chiude. Non sa fare altro da un anno a questa parte. Distrugge, distrugge, distrugge. Nessun’altra soluzione.Continua a leggere “Speranza chiude (nuovamente) l’Italia con “l’animo sereno”: ecco la banalità del male”