No, Netflix non può riscrivere la storia per rabbonire la gioventù di oggi

La pericolosa deriva della pantoclastia odierna non consiste esclusivamente nell’abbattimento delle statue di figure storiche come quella di Colombo o di Hume, poiché essa prosegue – guastando con i suoi tentacoli velenosi – anche la visione della storia nella sua interezza. La pantoclastia odierna si serve di numerosi strumenti: dalla volontà di rivalsa del movimentoContinua a leggere “No, Netflix non può riscrivere la storia per rabbonire la gioventù di oggi”

Speranza insiste con le chiusure, la Gelmini lo gela

Speranza ci riprova. Appena pochi giorni dopo l’ennesima doccia fredda riservata al settore del turismo invernale, illuso fino all’ultimo di una ripartenza salvo poi essere freddato giusto poche ore prima che ripartissero le funivie, adesso il ministro della Salute insiste nel riproporre il medesimo schema. L’ultima idea è stata quella di un’Italia monocolore tendente all’arancione,Continua a leggere “Speranza insiste con le chiusure, la Gelmini lo gela”

Il “si” a Draghi spacca il M5S: rischio scissione concreto

I militanti grillini iscritti alla piattaforma Rousseau hanno detto “si” all’esecutivo di larghe intese a guida Draghi, con dentro anche il nemico giurato di sempre Silvio Berlusconi, e adesso il MoVimento 5 Stelle è davvero caos. Lo spauracchio scissione appare infatti ormai dietro l’angolo. L’ala purista del movimento, ossia quella che guarda ai valori fondativi dell’origine pentastellata, èContinua a leggere “Il “si” a Draghi spacca il M5S: rischio scissione concreto”

Sul web scatta la Draghi-mania e una suggestione: futuro leader di un polo liberale ed europeista?

Dopo aver accettato con riserva l’incarico per formare un nuovo governo, Mario Draghi è diventato uno dei temi più di tendenza sul web. Da qualche ora gli utenti vogliono sapere praticamente tutto su di lui: dalla famiglia allo stipendio, dalla fede calcistica fino alle curiosità sul suo carattere. Ma la domanda che più si pongono gli italiani è una:Continua a leggere “Sul web scatta la Draghi-mania e una suggestione: futuro leader di un polo liberale ed europeista?”

“Un vile affarista non può essere nominato presidente del consiglio”! Quella volta che Cossiga demolì Mario Draghi. 

Adesso che Mario Draghi potrebbe diventare il nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri, torna con prepotenza a fare il giro della Rete un’intervista di qualche anno fa in cui Francesco Cossiga esprimeva un giudizio per nulla benevolo sulla persona dell’ex presidente della Bce. L’ex presidente della Repubblica, ospite della trasmissione Uno Mattina, diceva di Draghi: “Un vile affarista,Continua a leggere ““Un vile affarista non può essere nominato presidente del consiglio”! Quella volta che Cossiga demolì Mario Draghi. “

Il buon Samaritano potrebbe passare per la seconda volta.

Al Prof. Mario Draghi il tentativo di riuscire laddove la politica ha fallito. “Un uomo scendeva da Gerusalemme verso Gèrico, quando incontrò i briganti. Gli portarono via tutto, lo presero a bastonate e poi se ne andarono lasciandolo mezzo morto. Un uomo della Samaria, che era in viaggio, gli passò accanto, lo vide e neContinua a leggere “Il buon Samaritano potrebbe passare per la seconda volta.”

L’ex toga Palamara: “Napolitano dietro le inchieste su Berlusconi. Dovevamo farlo cadere ad ogni costo”!

di Salvatore Di Bartolo – Il caso Palamara, ex presidente di Anm e membro del Csm, torna d’attualità con l’uscita del suo libro-intervista “Il sistema“, scritto dal direttore del Giornale Alessandro Sallusti. Un volume in cui l’ormai ex magistrato si sfoga e vuota il sacco sulla storia segreta della magistratura italiana, non rinnegando nulla, ma al contrarioContinua a leggere “L’ex toga Palamara: “Napolitano dietro le inchieste su Berlusconi. Dovevamo farlo cadere ad ogni costo”!”

Dal modello Ellenico al modello di Impresa“Monti”

Le dichiarazioni del Senatore Mario Monti sulla grave crisi che investe le imprese. Nell’antica Sparta i neonati erano sottoposti a un esame fisico: se apparivano troppo gracili o avevano qualche problema di salute, venivano abbandonati sul Taigeto e lasciati morire. Se invece erano sani sarebbero diventati guerrieri, forti valorosi e spietati. Leggendo le dichiarazioni delContinua a leggere “Dal modello Ellenico al modello di Impresa“Monti””