Berlusconi 10 anni dopo: dalla caduta alla probabile elezione a Capo dello Stato

Roma, Sabato 12 novembre 2011, ore 21.42: Silvio Berlusconi non è più il Presidente del Consiglio. Ha consegnato le sue dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Un atto formale che ha segnato la fine dell’ultimo governo guidato da un premier eletto democraticamente dal popolo. Al Colle nel frattempo si lavora in silenzio perContinua a leggere “Berlusconi 10 anni dopo: dalla caduta alla probabile elezione a Capo dello Stato”

Tra il Muro di Berlino e la propaganda sanitaria

Il 13 agosto 1961 il governo comunista di Berlino Est erige proprio nell’odierna capitale un muro per impedire la continua emorragia di persone in fuga verso ovest. Senza computare i tantissimi che già lo avevano fatto fuggendo davanti all’avanzata sovietica, dal 1949 al 1961 passarono da est ad ovest oltre due milioni e mezzo diContinua a leggere “Tra il Muro di Berlino e la propaganda sanitaria”

Un Giorgetti che non t’aspetti detta la linea: Draghi al Quirinale e Lega nel Ppe

È un Giorgetti che non ti aspetti quello che si confessa con Bruno Vespa nel libro “Perché Mussolini rovinò l’Italia (e perché Draghi la sta risanando” in uscita il 4 novembre per Mondadori Rai Libri. Il numero due della Lega, sempre attentissimo a dosare per bene le parole, questa volta si lascia andare e dettaContinua a leggere “Un Giorgetti che non t’aspetti detta la linea: Draghi al Quirinale e Lega nel Ppe”

“Comprimere la libertà di manifestare”: a Trieste vietate le manifestazioni, inizia l’ascesa del governo militare

L’instaurazione di un governo di tipo militare è ormai alle porte. Il prefetto di Trieste non ha avuto alcun remore a pronunciare la frase: “Dobbiamo comprimere la libertà di manifestare“. Parole gravissime, inaccettabili per un paese occidentale. Trieste è la città simbolo della protesta dei portuali che hanno irradiato a tutta l’Italia la loro volontàContinua a leggere ““Comprimere la libertà di manifestare”: a Trieste vietate le manifestazioni, inizia l’ascesa del governo militare”

Manovra: arriva il sacrosanto aumento per i sindaci, ma attenzione al voto del Consiglio

Dopo una lunghissima attesa arriva con almeno qualche decennio di ritardo il tanto agognato riconoscimento economico per i sindaci. Grazie ad una norma contenuta nella manovra varata dal governo Draghi, i primi cittadini potranno finalmente vedere ritoccata verso l’alto la loro indennità restituendo così dignità e, magari anche un pizzico in più di appetibilità, a quella cheContinua a leggere “Manovra: arriva il sacrosanto aumento per i sindaci, ma attenzione al voto del Consiglio”

Ddl Zan: ecco gli errori da correggere nella strategia del centrodestra

In Senato il centrodestra si è aggiudicato la votazione sul Ddl Zan, ma la partita sul tema discriminazioni è tutt’altro che chiusa, per cui attenzione a non cadere nelle trappole della sinistra o, ancora peggio, a gettarsi da soli la zappa sui piedi. La questione è infatti ancora aperta e sono molto gli spigoli in cui,Continua a leggere “Ddl Zan: ecco gli errori da correggere nella strategia del centrodestra”

Stop Ddl Zan: in Senato nuova maggioranza con vista Quirinale, ma la partita sulle discriminazioni non è chiusa

Il Senato della Repubblica, a scrutinio segreto, ha votato a favore della cosiddetta “tagliola” proposta da Lega e Fratelli d’Italia per il ddl Zan: 154 senatori a favore, 131 contrari e due astenuti su un totale di 288 presenti. Si blocca dunque l’esame del testo di una legge da mesi al centro di polemiche e scontri politici il cuiContinua a leggere “Stop Ddl Zan: in Senato nuova maggioranza con vista Quirinale, ma la partita sulle discriminazioni non è chiusa”

Forza Italia, ecco cosa c’è dietro le divisioni interne: Mara Carfagna pronta a traslocare al Centro

Continua il botta e risposta interno a Forza Italia tra l’ala governista, con in testa le ministre Carfagna e Gelmini, e l’ala cosiddetta sovranista, ovvero quella più dialogante con la Lega, guidata da Antonio Tajani. La spaccatura all’interno del partito di Silvio Berlusconi si era aperta nei giorni scorsi in seguito al mancato accordo per l’elezioneContinua a leggere “Forza Italia, ecco cosa c’è dietro le divisioni interne: Mara Carfagna pronta a traslocare al Centro”

Addio Alitalia, con te se ne parte un altro pezzo di sovranità

Erano le 14:30 di un assolato lunedì di luglio, all’aeroporto di Bari centinaia di famiglie partivano per le mete più disparate e il freddo glaciale del terminal per poco non mi causò un brutto raffreddore. Stavo ritornando a casa il giorno dopo dal termine della splendida kermesse “La Ripartenza” organizzata da Nicola Porro al Petruzzelli.Continua a leggere “Addio Alitalia, con te se ne parte un altro pezzo di sovranità”

Lettera degli studenti UniMe contro il Green Pass: “Ribadiamo la nostra volontà di ritornare alla normalità senza scendere a compromessi con nessuno” 

Gli studenti dell’Università di Messina si destano contro il diktat del lasciapassare governativo. Stamane hanno inviato una lettera al Rettore Salvatore Cuzzocrea, al Consiglio di Amministrazione dell’ateneo, al Senato Accademico, al Corpo Docenti, agli studenti e ai media per affermare la loro volontà di non venire a un accomodamento con nessuno. Un piano d’azione che non ha eguali inContinua a leggere “Lettera degli studenti UniMe contro il Green Pass: “Ribadiamo la nostra volontà di ritornare alla normalità senza scendere a compromessi con nessuno” ”