“Un vile affarista non può essere nominato presidente del consiglio”! Quella volta che Cossiga demolì Mario Draghi. 

Adesso che Mario Draghi potrebbe diventare il nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri, torna con prepotenza a fare il giro della Rete un’intervista di qualche anno fa in cui Francesco Cossiga esprimeva un giudizio per nulla benevolo sulla persona dell’ex presidente della Bce. L’ex presidente della Repubblica, ospite della trasmissione Uno Mattina, diceva di Draghi: “Un vile affarista,Continua a leggere ““Un vile affarista non può essere nominato presidente del consiglio”! Quella volta che Cossiga demolì Mario Draghi. “

Mattarella sceglie Fico: mandato esplorativo al Presidente della Camera.

Alle 19.30 di ieri il presidente della Camera, Roberto Fico, è salito al Colle per un incontro con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, che gli ha conferito l’incarico del mandato esplorativo. Toccherà quindi all’esponente del Movimento Cinque Stelle verificare la possibilità di formare una maggioranza in grado di garantire la governabilità. Avrà tempo fino a martedìContinua a leggere “Mattarella sceglie Fico: mandato esplorativo al Presidente della Camera.”

L’ex toga Palamara: “Napolitano dietro le inchieste su Berlusconi. Dovevamo farlo cadere ad ogni costo”!

di Salvatore Di Bartolo – Il caso Palamara, ex presidente di Anm e membro del Csm, torna d’attualità con l’uscita del suo libro-intervista “Il sistema“, scritto dal direttore del Giornale Alessandro Sallusti. Un volume in cui l’ormai ex magistrato si sfoga e vuota il sacco sulla storia segreta della magistratura italiana, non rinnegando nulla, ma al contrarioContinua a leggere “L’ex toga Palamara: “Napolitano dietro le inchieste su Berlusconi. Dovevamo farlo cadere ad ogni costo”!”

Il maldestro Riccardino servitor di due padroni

Il servitore di due padroni, meglio noto come: “Arlecchino servitore di due padroni”, è una celebre commedia di Carlo Goldoni, scritta dall’autore veneto nel 1745. In piena sintonia con la tradizione della Commedia dell’Arte, Goldoni scrisse l’opera in forma di canovaccio in funzione di Antonio Sacco, il quale, secondo l’usanza del tempo, recitava improvvisando. ConContinua a leggere “Il maldestro Riccardino servitor di due padroni”