Quegli intellò che uccisero Calabresi: cronache di un paese che dimentica

Quando si principia un commento è necessario esplicare le proprie intenzioni, altrimenti il destinatario potrebbe fuorviare i nostri propositi. Vi assicuro che il tempo di lettura sarà davvero infimo, probabilmente il vostro autobus sarà già arrivato quando avrete finito di leggere queste poche righe. Conoscete già la malinconia che vi assale quando, durante un caldoContinua a leggere “Quegli intellò che uccisero Calabresi: cronache di un paese che dimentica”

Nessuno ricorda più il Natale di Roma

Sarò categorico. I romani, ma più in generale gli italiani, hanno dimenticato una delle celebrazioni più importanti della storia: il Natale di Roma. Il 21 aprile, data fissata da Varrone grazie ai calcoli astrologici di Lucio Taruzio, mi trovavo ai Fori con un carico di malinconia sulle spalle che mi stava quasi asfissiando. Centinaia diContinua a leggere “Nessuno ricorda più il Natale di Roma”

Addio Donna Assunta, grazie per questo secolo di lotta

Donna Assunta! Che brutto scherzo ci avete tirato? Non è certamente tipico del vostro savoir faire. Cento anni di garbo severo e gentile, di esperienza, di cultura, di combattimenti col pugnale tra i denti. Quando ieri mattina ho letto del triste annuncio dato da vostra figlia Giuliana sulla vostra pagina Facebook non ho potuto trattenereContinua a leggere “Addio Donna Assunta, grazie per questo secolo di lotta”

La tirannide della maggioranza ci condurrà alla guerra

La tirannide della maggioranza è facilmente riassumibile in una semplice parola, magari più potabile: democrazia. L’abbiamo vista in una fase di costante crescita in questi ultimi anni e non sappiamo sino a quali vette essa potrà arrivare. Tocqueville ha spesso utilizzato la locuzione “tirannide della maggioranza”, con la quale si riferiva alla democrazia nascente nellaContinua a leggere “La tirannide della maggioranza ci condurrà alla guerra”

A lezione dai maestri: la crisi della democrazia spiegata da Bassani

Nel tabellino dell’arbitro a fine partita risultano soltanto i marcatori e non gli assistman. Eppure dovrebbero comparire entrambi perché il merito del gol va diviso in egual modo. Mentre scrivo queste parole ripenso all’assist di Rui Costa a Shevchenko per il gol contro il Real Madrid in una partita di Coppa Campioni del 26 novembreContinua a leggere “A lezione dai maestri: la crisi della democrazia spiegata da Bassani”

Torniamo ad essere i padroni del nostro destino energetico: riattiviamo i pozzi del gas italiano

Qualche giorno fa il Primato Nazionale ha pubblicato la sua ultima fatica letteraria sulla vita di Enrico Mattei. Una scelta editoriale, quella di Scianca, che sembra cascare a fagiolo visti i tempi che corrono. Nella prefazione del direttore si leggono le seguenti parole: “È esistita una nazione, all’inizio degli anni Sessanta che vantava alcuni poliContinua a leggere “Torniamo ad essere i padroni del nostro destino energetico: riattiviamo i pozzi del gas italiano”

Il punto sul conflitto in Ucraina

L’avanzata russa continua a incontrare forte opposizione da parte delle truppe ucraine, coadiuvate da numerosi episodi di resistenza da parte della popolazione, sia in forma armata che in termini di proteste civili nei confronti di truppe occupanti. Dopo Melitopol e Bedyansk, non si può non menzionare la caduta di Kherson, la prima città davvero importanteContinua a leggere “Il punto sul conflitto in Ucraina”

Quando conobbi Céline su Instagram: il caso “CriminiDem”

Stamane non scriverò sul conflitto ucraino e non discuterò di tesi o altrettante sintesi su ciò che sta accadendo nel nostro disgraziato paese. Oggi vi racconterò la storia di una pagina Instagram e di come essa abbia influito sulla vita dell’autore di questo contributo. Solitamente sul Conservatore gli ospiti sono presidenti, pensatori, politici e giornalisti,Continua a leggere “Quando conobbi Céline su Instagram: il caso “CriminiDem””

Putin l’imperialista, non il sovietico

Da ormai due decenni il volgo utilizza la parola “imperialismo” per descrivere le azioni militari e politiche statunitensi in tutto il globo terraqueo. Il termine è corretto visti i precedenti storici: Panama, Iraq, Jugoslavia, Siria, Libano e Libia. In questo grande calderone di stati ve ne sono alcuni che erano legati – o lo sonoContinua a leggere “Putin l’imperialista, non il sovietico”

“Metamorfosi politica”: il libro del Prof. Salvatore Di Bartolo ci racconta le sfide della XVIII legislatura

Non è affatto un evento casuale la pubblicazione odierna dell’ultima opera letteraria del Prof. Salvatore Di Bartolo. “Metamorfosi politica” ci racconta le sfide della XVIII legislatura, tra gli innamorati di ferro della poltrona e e i Don Giovanni sparsi tra i partiti. Eppure la freccia di Cupido, simbolo ormai noto a tutti i festeggiati di questa giornata,Continua a leggere ““Metamorfosi politica”: il libro del Prof. Salvatore Di Bartolo ci racconta le sfide della XVIII legislatura”