Boris Johnson dice no al Green Pass: una lezione di civiltà d’oltremanica

Mentre la grigia e belante massa italica chiede a gran voce un’estensione ancora più avvilente del Green Pass, in Gran Bretagna quest’ultimo viene gettato nel dimenticatoio da tutto il Parlamento britannico. Il certificato verde che annichilisce le libertà dei cittadini italiani e francesi, non verrà adottato nel Regno Unito. Il governo d’oltremanica aveva pensato adContinua a leggere “Boris Johnson dice no al Green Pass: una lezione di civiltà d’oltremanica”

Gli USA e le sue colonie celebrano il 20° anniversario con la coda tra le gambe

Il declino dell’unipolarismo statunitense ha avuto inizio esattamente vent’anni fa con l’attacco alle Torri Gemelle. Dodici anni di dominio incontrastato dopo il crollo del Muro sono svaniti in pochi attimi sotto la sferza di un vento orientale. Eppure il Pentagono avrebbe dovuto prevedere – o lo aveva già fatto – l’arrivo di questa burrasca daiContinua a leggere “Gli USA e le sue colonie celebrano il 20° anniversario con la coda tra le gambe”

Soldi dal Governo a tv e giornali per reprimere il dissenso: il caso siciliano del “protocollo M”

L’uomo postmoderno è governato in ogni istante della sua vita dai numeri. Aliquote, percentuali, spread erano gli spettri che si aggiravano in tutto lo Stivale prima dell’era Covid. Oggi sono passati in secondo piano perché sono altri i numeri che amministrano il modus vivendi di ognuno di noi. Questi dati sono erogati con modalità differenti,Continua a leggere “Soldi dal Governo a tv e giornali per reprimere il dissenso: il caso siciliano del “protocollo M””

La catastrofe afghana evidenzia i limiti a stelle e strisce

Gli eventi che hanno portato alla Caporetto americana sono molteplici. Trovo necessario partire da un racconto cronistico dei fatti per porre meglio la questione del fallimento a stelle e strisce nella questione afghana. Partiamo dall’inizio della “forever war”. George W. Bush, appena una settimana dopo la distruzione delle Torri Gemelle, firmò una risoluzione congiunta perContinua a leggere “La catastrofe afghana evidenzia i limiti a stelle e strisce”

Cronaca di un omicidio di Stato

Gli apparati giornalistici hanno liquidato l’affaire De Donno con una semplice quanto drammatica parola: “suicidio“. Non ragionerò oggi pomeriggio sulle varie ipotesi, bensì argomenterò la mia tesi sulla morte del padre della cura col plasma. È indubbio il fatto che in Italia si vive dentro una pericolosa cupola fatta di Tachipirina e vigile attesa. AdContinua a leggere “Cronaca di un omicidio di Stato”

All’inferno si scende a piccoli passi

Resta da chiedersi il perché di una discesa verso l’abisso così tremenda, ma non dovremmo sorprenderci troppo. La miseria della natura umana si è svelata per intero durante questo periodo e sicuramente si scenderà ancora più in basso. Ma in punta di piedi, senza far troppo rumore. Perché all’inferno si scende a piccoli passi.

Il trionfo della Ripartenza: il mondo liberale è ancora vivo

Avete mai partecipato ad una tavola con duemila commensali intenti a cibarsi di una deliziosa zuppa di Porro? Io sì e non di certo in un grande ristorante sfarzoso, ma al Petruzzelli, uno dei teatri più belli d’Europa. La Ripartenza sancisce l’apertura di una nuova via di consapevolezza rispetto al pensiero unico del virus. IlContinua a leggere “Il trionfo della Ripartenza: il mondo liberale è ancora vivo”

Li abbiamo fatti neri!

Se in quel 13 novembre del 2017 mi avessero detto che avremmo vinto l’Europeo davanti a sessantamila inglesi in assetto da guerra, avrei sicuramente mandato a quel paese il santone di turno. Invece è tutto vero. Quattro anni dopo la devastante umiliazione milanese, la Nazionale è tornata a dimostrare il suo valore battendo avversarie blasonateContinua a leggere “Li abbiamo fatti neri!”

Louis-Ferdinand Céline: le sue profezie riecheggiano nell’odierna babele

A sessant’anni dalla sua morte la lettura delle sue opere dovrebbe essere un obbligo. Il “medico dei poveri”, maestro di stile e sferzante fustigatore dell’uomo occidentale, autore di capolavori della letteratura mondiale e di pamphlet che gli costarono la scomunica dal mondo letterario. Destouches, questo il suo vero cognome, ebbe una vita maledetta: dalle trinceeContinua a leggere “Louis-Ferdinand Céline: le sue profezie riecheggiano nell’odierna babele”