Salvini sbarca a Lampedusa e Lamorgese fa ‘sparire’ i migranti

Il leader della Lega Matteo Salvini sbarca a Lampedusa per il suo tour elettorale. L’isola siciliana simbolo dell’immigrazione clandestina è prossima al collasso: ci sono oltre 1.500 migranti, quando la capienza massima dell’hotspot è di sole 350 persone. Soltanto nella notte di mercoledì 3 agosto sono sbarcati sull’isola 112 migranti in fuga da Egitto, Siria, Bangladesh e Pakistan, e nelle ore immediatamente precedenti erano avvenuti altri due sbarchi, per un totale di 83 persone. 

Poco prima del suo arrivo sull’isola, Matteo Salvini si era scagliato pubblicamente contro il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, responsabile –  secondo il leader leghista – di aver volutamente fatto ‘sparire’ qualche migrante: “Una vergogna assoluta per l’Italia e per l’Europa, che negli ultimi giorni Luciana Lamorgese ha provato a nascondere con qualche trasferimento. Peccato che gli arrivi siano così numerosi da rendere inutili i tentativi della sinistra”. 

Alle dichiarazioni del segretario leghista é poi seguita la pubblicazione su sui profili social di un video che sembra inchiodare la Lamorgese:Lampedusa. A poche ore dal mio arrivo, di notte, la Lamorgese organizza la fuga di centinaia di clandestini verso altre zone d’Italia. Vergogna. Dal 25 settembre, bye bye Lamorgese”, scrive Salvini a corredo delle immagini. E già, perché nel video postato dal leader della Lega si vedono decine di migranti ammassati su un traghetto che li porta in tutta fretta lontani da Lampedusa. Il tutto, come detto, a poche ore dall’arrivo di Matteo Salvini sull’isola. 

Sarà soltanto una coincidenza? Difficile dirlo con certezza. Ma con la campagna elettorale per le politiche del prossimo 25 settembre che entra sempre più nel vivo é facile ipotizzare che dal Ministero degli Interni qualcuno abbia cercato in extremis di mettere qualche toppa per tentare di mascherare la situazione a dir poco esplosiva in cui si trova l’isola siciliana. Questa ovviamente é soltanto un’ipotesi, ma, in casi come questo, a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina. 

SALVATORE DI BARTOLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: