Scacco russo sul gas: +71% all’Italia

Una mossa alla Kasparov, il re degli scacchi. La caduta del governo Draghi ha condotto i russi ad operare una scelta che andrà ad inficiare notevolmente sull’opinione pubblica nostrana. Il ritorno delle forniture per il 71% darà un notevole taglio ai costi, soprattutto dopo questi dieci giorni di terrore a causa della mancata riapertura del North Stream 1.

La mossa russa ha un chiarissimo intento: spostare l’ago della bilancia nell’ambito della politica estera. Nonostante i vari sondaggi nei quali si indicava – perlomeno in Italia – che il 55% fosse contrario all’invio di armi, la Russia ha deciso di compiere la mossa per dirigersi a piè sospinto verso lo scacco matto. D’altronde è proprio su due medie potenze prive di materie prime che Putin deve insistere: Germania e Italia.

Esse rappresentano il fulcro dell’Europa occidentale, checché se ne dica su Francia e Gran Bretagna. È in Italia che si concentrano i maggiori porti del Mediterraneo e la Germania – per via della sua posizione geografica – rappresenta l’enclave fondamentale per i “moventi oscuri della storia” secondo la teoria dello storico palermitano Adolfo Omodeo.

Inoltre oggi si firmerà l’accordo per l’export del grano tra Russia e Ucraina. La caduta dei due governi più bellicisti, Italia e Gran Bretagna, e la claudicatio macroniana rappresentano le leve sulle quali la Russia sta agendo per attirare su di sé il plauso delle masse tramite il “ricatto” dell’energia. Mica stupidi questi qui…

Pubblicato da Marco Spada

Specializzato in Scienze storiche presso l'Università degli Studi di Messina; vivo a Milazzo e mi occupo, nell’ambito della ricerca, del rexismo belga e della figura di Léon Degrelle. Vicedirettore del giornale online "Tirrenico News" dal 2019, fondatore del blogpolitico “Il Conservatore”, conduttore di “Obbligo di frequenza” sulle frequenze di Radio Milazzo e professore di materie umanistiche nei Licei. Amo la nouvelle cuisine e ho due icone in casa: quelle di Mou e di Moratti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: