È morto Antonio Martino, ex Ministro e fondatore di Forza Italia

È morto questa notte Antonio Martino. L’ex ministro e fondatore di Forza Italia aveva 79 anni. Economista di ispirazione liberale, era stato ministro degli Esteri del primo governo Berlusconi e ministro della Difesa nel secondo e terzo esecutivo guidato dal Cavaliere. È stato deputato per sei legislature, dal 1994 al 2018.

Figlio di Gaetano Martino, già Ministro degli Esteri, Presidente del Parlamento europeo e tra i padri fondatori dell’Unione europea, e di Alberta Stagno d’Alcontres, Antonio Martino era nato e cresciuto a Messina, per poi trasferirsi a Roma. 

L’ex ministro si era laureato in Giurisprudenza nel 1964, ma la sua vita è stata quasi interamente dedicata all’economia politica (è stato docente di economia politica dell’Università LUISS di Roma e preside dal 1992 al 1994). Dal maggio del 2021 era anche presidente onorario dell’Istituto Milton Friedman (dello stesso Milton Friedman era stato amico ed allievo all’Università di Chicago).

Antonio Martino amava definirsi semplicemente un liberale. Il suo contribuito era stato determinante nella costruzione del programma della nascitura Forza Italia. Nella sua lunga esperienza di governo e parlamentare ha sempre cercato di rappresentare l’anima liberale degli azzurri. Aveva lasciato il Parlamento nel 2018 dopo sei legislature, ma da allora era sempre rimasto un personaggio molto ascoltato ed influente per la sua enorme cultura e per i rapporti internazionali che aveva sempre mantenuto e saputo coltivare con grande passione.

SALVATORE DI BARTOLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: