Caso Morisi verso l’archiviazione, vittima della ‘bestia’ mediatico-giudiziara

Archiviazione. All’indomani del voto il caso Morisi si rivela per quello che ai più appariva sin dal principio: una mera vicenda privata. E ormai ampiamente assodato, infatti, che la droga non apparteneva al guru social della Lega. Ai magistrati della Procura di Verona non resta dunque che archiviare il fascicolo e far cadere nel dimenticatoio il caso che così tanto clamore ha destato sull’opinione pubblica e così tanto ha ispirato i giornaloni che tanto piacciono alla sinistra radical chic.  

Scoppiato (casualmente) qualche giorno prima delle elezioni amministrative dello scorso 3 e 4 ottobre (nonostante il fatto risalisse allo scorso 14 agosto), il caso si è immediatamente sgonfiato dopo poche ore dal voto. Ennesimo caso di giustizia ad orologeria, quindi, servito solo ed esclusivamente a screditare il leader della Lega Matteo Salvini alla vigilia di un’importante tornata elettorale che vedeva coinvolte le principali città italiane. Subito dopo il voto, infatti, è venuta meno la ragione per la quale l’intero caso era stato montato, l’interesse politico è andato via via scemando così come si è (anche qui casualmente) arrestata la macchina del fango progressista.

A voler essere maligni sembrerebbe quindi la riproposizione del medesimo copione tanto caro ad una certa sinistra: si individua il nemico giurato da abbattere, si alimenta la ‘bestia mediatico-giudiziara’ ed una volta raggiunto l’agognato obiettivo tutto improvvisamente si sgonfia. Si dirà che potrebbe essere tutto frutto del caso. Una mera coincidenza. Possibile si, per carità. Ma sarà un caso che in questo Paese il caso (scusate il gioco di parole) ha sempre un tempismo così invidiabile? Ognuno tragga liberamente le proprie conclusioni, ma come avrebbe detto in questi casi qualcuno che di politica (ed anche di caso) qualcosa s’intendeva ‘a pensar male si fa peccato ma spesso ma spesso ci si indovina’!

SALVATORE DI BARTOLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: