Cari post-comunisti, da oggi i fascisti siete voi!

22 luglio 2021: una data probabilmente destinata a restare nella storia della nostra nazione. La data in cui il governo guidato da Mario Draghi approva il decreto che sancisce l’estensione del Green pass e con esso una miriade di limitazioni ai diritti costituzionalmente riconosciuti al cittadino.

Una decisione senza precedenti nella storia repubblicana che evoca spettri che credevamo sepolti da tempo. Per trovare una decisione di simile portata bisogna infatti andare a ritroso al 5 settembre 1938, giorno in cui il regime fascista approvò la leggi razziali.

Adesso, fermatevi per un attimo a riflettere e pensate cosa sarebbe successo in Italia se ad approvare un simile scempio costituzionale fosse stato un governo di centrodestra, magari guidato da Giorgia Meloni, o perlomeno con Fratelli d’Italia in maggioranza e le sinistre all’opposizione. Risposta scontata: tutti a gridare al fascismo, a parlare di deriva autoritaria, a chiedere la testa della Meloni o di qualche suo alleato esposta in pubblica piazza.

E invece no. Questa volta il partito della Meloni rappresenta l’ultimo vero baluardo di libertà. L’unico partito che, unitamente ad una ristretta schiera di coraggiosi giornalisti ed intellettuali, vedi Nicola Porro, Mario Giordano, Daniele Capezzone e Vittorio Sgarbi, sta cercando di portare avanti un’autentica battaglia di civiltà per mantenere viva in questo paese la fiammella della libertà.

Tutto il resto è noia“, come avrebbe detto in questi casi il maestro Franco Califano, uno che la libertà la cantava e la difendeva, mica un Fedez qualunque. Tutti “ginnasti dell’obbedienza” come li soleva definire De Andrè, un altro che di libertà s’intendeva. Tutti proni al nuovo regime terapeutico, con in testa ovviamente le sinistre, che il green pass lo hanno fortemente voluto e difeso a spada tratta dagli attacchi degli “irresponsabili“, dei “no-vax” e dei “fascisti“.

Ed è proprio questo il punto: a partire da oggi, quei moralisti casti e puri che da 75 anni a questa parte bollano come “fascista” tutto ciò sia contrario alla loro ideologia, abbiamo almeno la decenza di smettere di gridare al fascismo un giorno sì e l’altro pure. Siete voi ad aver tolto la libertà agli italiani. Siete voi ad aver imposto limitazioni a tutti i diritti riconosciuti dalla nostra carta costituzionale. Siete voi ad invocare la ghettizzazione fisica e culturale di chi non si conforma alle vostre scelte ideologiche. Siete sempre voi ad aver creato un clima infame e discriminatorio mettendo gli italiani “l’un contro laltro armati“. Cari post-comunisti, da oggi i fascisti siete voi. Fatevene una ragione!

DI BARTOLO SALVATORE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: