L’ambasciata USA lancia l’allarme: “Non viaggiate in Italia, rischio Covid e terrorismo”

Quando non bombardano fisicamente, lo fanno in modo telematico. Il comunicato proveniente dagli uffici dell’ambasciata americana in Italia ha un retrogusto amaro che dà ragione a chi sostiene che questo governo sta letteralmente demolendo il nostro Paese.

“Non viaggiate in Italia per il Covid-19, esercitare una maggiore cautela a causa del terrorismo”

U.S. Embassy

20/04/2021

Tra la bordata tirata dall’ambasciata americana e il coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio possiamo effettivamente dichiararci una nazione morta. Il turismo, elemento fondante del nostro Paese, verrà annichilito dalle decisioni di un governo consapevole delle sue azioni. Insieme ad esso crolleranno altri numerosi settori e la ripresa sarà soltanto una parola vetusta.

Sul comunicato dell’ambasciata è intervenuta Giorgia Meloni: “Se da una parte lo stigma del Covid -19 e del terrorismo è idoneo a pregiudicare ulteriormente la stagione turistica italiana, dall’altra la segnalazione del rischio terroristico insorgente apre uno squarcio agghiacciante sotto il profilo della sicurezza pubblica“.

La propalazione circa probabili attacchi terroristici da parte dell’ambasciata USA avviene nel momento in cui vi è la paralisi del Copasir. Il presidente del Consiglio e i relativi ministri hanno ricevuto delle segnalazioni da parte degli agenti segreti? Ritengono fondato o meno l’allarme dell’ambasciata americana?

Oggi, più di ogni altro giorno, è necessario dare dell’Italia un’immagine sicura a tutto il mondo. Altrimenti si rischia seriamente un’ecatombe ancora più devastante in un Paese già morto.

Pubblicato da Marco Spada

Specializzato in Scienze storiche presso l'Università degli Studi di Messina; vivo a Milazzo e mi occupo, nell’ambito della ricerca, del rexismo belga e della figura di Léon Degrelle. Vicedirettore del giornale online "Tirrenico News" dal 2019, fondatore del Think Tank politico “Il Conservatore”, conduttore di “Obbligo di frequenza” sulle frequenze di Radio Milazzo e curatore del progetto filosofico-politico Syllabus. Amo la nouvelle cuisine e ho due icone in casa: quelle di Mou e di Moratti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: