La consolidata alleanza tra l’Islam radicale e l’estrema sinistra minaccia la Francia

Un nuovo spettro si aggira per l’Europa: lo spettro dell’alleanza tra l’Islam radicale e l’estrema sinistra francese. Il virus pandemico del jihadismo è arrivato alla “quarta ondata” di violenza nei confronti della Francia. La prima fase ha riguardato l’Afghanistan e tutte le varie conseguenze in Algeria, Egitto, Bosnia, Cecenia; ma è stato un fallimento poiché non riuscirono a mobilitare le masse.

La seconda ondata jihadista leninista trova il suo apice nella giornata dell’11 settembre 2001, ma anche in quel caso fallì miseramente, portando soltanto altro caos in un Medio Oriente già martoriato.

La terza fase è quella del Daesh (o Isis). Al – Qā’ida non gode più di quel pugno di ferro consolidatosi con il leader saudita Osama bin Laden, ma proprio nell’ora più buia, emerge nella «terra dei due fiumi» un leader che è riuscito a imprimere una svolta epocale alla corrente jihadista, dando vita a un processo che ha portato lo «stato islamico nell’Iraq» (Isi) a dilagare tra Siria e Iraq e a dichiarare la rinascita del «califfato».

L’Isis ha utilizzato la gioventù jihadista per colpire l’Occidente con il jihad. Gli attacchi a Charlie Hebdo e al Bataclan sono l’emblema di questa stagione. Ma anche questo è stato un fallimento, perché i paesi occidentali – Francia in primis – hanno bombardato il Califfato facendolo arretrare di parecchi kilometri rispetto alla sua posizione finale di massima espansione.

Adesso abbiamo una nuova fase, la quarta di questo “virus pandemico” del jihadismo che si è insinuato sempre di più nel sistema immunitario della cultura universitaria francese creando un nuovo fenomeno: quello dell’islamo-gauchismo, l’alleanza tra l’Islam radicale e l’estrema sinistra. Il culmine? La decapitazione del professore Samuel Paty. E siamo soltanto all’inizio.

Non soffermatevi troppo nella lettura degli articoli del Washington Post o del quotidiano di Molinari, piuttosto fatevi un giro nelle banlieu di Parigi o tra le vie di Marsiglia o Lione. Lì non ci saranno gli esperti a spiegarvi che l’islamo-gauchismo è un fenomeno creato ad hoc dall’estrema destra. Buon viaggio per quando si potrà.

Pubblicato da Marco Spada

Specializzato in Scienze storiche presso l'Università degli Studi di Messina; vivo a Milazzo e mi occupo, nell’ambito della ricerca, del rexismo belga e della figura di Léon Degrelle. Vicedirettore del giornale online "Tirrenico News" dal 2019, fondatore del Think Tank politico “Il Conservatore”, conduttore di “Obbligo di frequenza” sulle frequenze di Radio Milazzo e curatore del progetto filosofico-politico Syllabus. Amo la nouvelle cuisine e ho due icone in casa: quelle di Mou e di Moratti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: